Home » Progetti » Il reclutamento per associazioni sportive

--- JAVASCRIPT ---

Il reclutamento per le associazioni sportive

Il documento spiega quanto importante sia studiare ed applicare nuove formule di reclutamento per un’associazione sportiva. In molti sport siamo ancora ancorati al passato ma ciò che funzionava quarant’annifa non è detto che funzioni oggi.

Il reclutamento per le società sportive

Il reclutamento per le società sportive è l’attività più importante per la vita un club

 

CASE HISTORY

Come per un prodotto aziendale, per ogni attività societaria è necessario individuare prima le necessità del target finale

Quando ho iniziato a seguire il Mirano Rugby ho notato che, come nella maggior parte delle squadre di Rugby, veniva inteso il reclutamento solo ed esclusivamente con la vecchia formula di presenziare nelle scuole. L’attività nelle scuole posso assicurare che, così come viene svolta oggi dai club, non porta alcun risultato di rilievo oltre a risultare la più costosa. Inoltre spesso l’attività nelle scuole finiva per sostituire l’attività dell’insegnante con quella degli educatori coinvolti dal club. Alla luce di questo, confermato dai dati investimento/risultato forniti dal club, abbiamo provato a costruire un sistema di reclutamento facendo finta che l’attività nelle scuole non esistesse e sono usciti due progetti molto efficaci ed interessanti.

Analisi delle necessità I° progetto :

– Nell’anno 2013 le scuole in veneto avrebbero iniziato giovedì 12 settembre e nessun Grest o Centro estivo si sarebbe attivato per soli 3 giorni di attività. L’esigenza primaria  quindi, sopratutto per i genitori che lavoravano, era trovare un’ organizzazione che potesse offrire a basso costo delle attività sportive e formative per i loro figli.
I° Progetto:
Creare “una tre giorni gratuita” dalla mattina alla sera presso l’impianto di Rugby di Mirano ha portato fino a 90 iscritti e sopratutto ad una conversione in tesseramenti definitivi quasi del 40%. Naturalmente l’attività era stata organizzata e programmata nei dettagli, ma in soli tre giorni ha portato più iscrizioni che in 6 anni di progetti scolastici. Importante è anche il fatto che il Mirano Rugby ha garantito anche un servizio sociale per quei genitori che altrimenti avrebbero dovuto rimanere a casa dal lavoro o affidare i figli ad altri.

Analisi delle necessità II° progetto :

– Ad inizio stagione molti giovani iniziano a praticare gli sport preferiti o più in voga, spesso dopo pochi mesi i ragazzi scoprono di non essere portati o che lo sport prescelto non mantenga le loro aspettative, nel periodo delle vacanze natalizie queste convinzioni tendono a rinforzarsi. La maggior parte delle volte questi ragazzi e i loro genitori sono frenati a provare una nuova realtà, sopratutto il rugby, per non ripetere l’esperienza negativa e sopratutto per l’incolumità fisica nell’inserirsui in gruppi di 3 o 4 mesi più esperti.
II° Progetto:
E’ stato creato,  grazie ai genitori/allenatori del Rugby Mirano, un corso per principianti che avesse lo scopo di seguire ed istruire in modo personalizzato e sicuro la fase di sensibilizzazione ed avviamento a questo sport.  Anche su questa iniziativa i numeri sono stati incoraggianti e circa 15 nuovi giocatori si sono iscritti tra le fila.

Conclusioni:
Il sistema di reclutamento per le società sportive è come un vestito che va costruito su misura per le necessità del target di riferimento nel territorio. Senza un’analisi ed una strategia definita si possono buttare al vento risorse economiche e tempo prezioso.
Un progetto di reclutamento inefficace è doppiamente fallimentare. Consigliamo vivamente di non scegliere il metodo più facile (perchè lo fanno tutti) ma il più valido (perchè da risultati tangibili).